Pasquale, senzatetto di Como, era lontano dal suo domicilio: multato dalla Polizia per il DPCM ! Imolaoggi, Vittorio Sgarbi, Marco Della Luna, Diego Fusaro, Anna Campaniello, laprovinciadicomo

Dopo i poveri che usufruivano della mensa pubblica a Genova (0), il senzatetto di Como; era .. troppo lontano dal proprio domicilio!! A Como tutti sanno che Pasquale vive all’addiaccio. La notizia è riportata dalla Provincia di Como (1) . 
Quale domicilio ha un senzatetto? se lo chiede Diego Fusaro (2).  Anche Vittorio Sgarbi, riferisce Imolaoggi, è intervenuto (3).
Una possibile spiegazione dei due fatti apparentemente assurdi è quella di voler dare il segno a tutti di quale sia lo stato delle cose, facendoci capire che se ci ribellassimo riceveremmo probabilmente un simile trattamento, senza alcuna comprensione per il caso specifico di ognuno. Ne fa implicitamente cenno ancora Fusaro in conclusione del suo discorso. 
Ad ogni modo i divieti di circolazione dei DPCM sono incostituzionali, proprio oggi ce lo ricordava l’avv. Marco Della Luna, ci da qualche consiglio sul come opporti al DPCM, non esimendosi da accennare al fatto che anche la 1^ legge del nostro Ordinamento .. potrebbe essere calpestata (4).. aggiungo: .. dato che ci troviamo ad vivere in una pandemica, piena dittatura!!?

Gli articoli della Costituzione ai quali far riferimento (cito la fonteSenato!.. non si sa mai .. dovessero chiedere i Diritti d’Autore..)  sono i seguenti:

Articolo 16

Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche [cfr. art. 120 c. 2XIII c. 2].Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge [cfr. art. 35 c.4].

Articolo 76

L’esercizio della funzione legislativa non può essere delegato [cfr. art. 72 c. 4] al Governo se non con determinazione di principi e criteri direttivi e soltanto per tempo limitato e per oggetti definiti.

—————————————————————–

(0) .. richiede un po’ di tempo::    
(1)Como: la multa al senzatetto. «Sì è allontanato da casa»  Sanzione di 280 euro a Pasquale 63 anni. Protesta del Pd e indignazione sui social

Indignazione sui social media, Facebook in particolare, per la multa da 280 euro (che saliranno a 400 in caso di mancato pagamento immediato) a uno storico senzatetto del centro città Pasquale, 63 anni. La sanzione da parte della Polizia per «essersi allontanato dal proprio domicilio in violazione delle restrizioni anti-Covid». Gli agenti lo hanno multato alle 21.05 di giovedì sotto i portici del liceo Volta, in pieno centro storico, dove l’uomo si era accampato.Pur avendo formalmente un domicilio, in realtà Pasquale non ha casa e da una decina d’anni vive per strada: si mantiene chiedendo l’elemosina su un banchetto, con cartelloni che raccontano la sua storia. La multa è stata segnalata da Mattia de Marco, dei Giovani del Pd di Como.«Questa vicenda è l’ennesimo sviluppo di una situazione, quella dei senzatetto comaschi, che arriva oggi a un picco drammatico e paradossale» denuncia. « È intollerabile che una persona che dorme per strada venga multata perché ha un domicilio solo sulla carta, quando in realtà chiama casa un giaciglio sotto a un portico».«Chiedo al Questore di Como di ritirare la multa non solo perché nella pratica ammonta a una somma impossibile da pagare per chi è già in una condizione di grave indigenza ma perché rischia di rafforzare l’impressione che Como e le sue istituzioni non abbiano pietà per i poveri in un momento così difficile», commenta Angelo Orsenigo, consigliere regionale del PD.

Indignazione sui social media, Facebook in particolare, per la multa da 280 euro (che saliranno a 400 in caso di mancato pagamento immediato) a uno storico senzatetto del centro città Pasquale, 63 anni. La sanzione da parte della Polizia per «essersi allontanato dal proprio domicilio in violazione delle restrizioni anti-Covid». Gli agenti lo hanno multato alle 21.05 di giovedì sotto i portici del liceo Volta, in pieno centro storico, dove l’uomo si era accampato. Pur avendo formalmente un domicilio, in realtà Pasquale non ha casa e da una decina d’anni vive per strada: si mantiene chiedendo l’elemosina su un banchetto, con cartelloni che raccontano la sua storiaLa multa è stata segnalata da Mattia de Marco, dei Giovani del Pd di Como. «Questa vicenda è l’ennesimo sviluppo di una situazione, quella dei senzatetto comaschi, che arriva oggi a un picco drammatico e paradossale» denuncia. « È intollerabile che una persona che dorme per strada venga multata perché ha un domicilio solo sulla carta, quando in realtà chiama casa un giaciglio sotto a un portico».«Chiedo al Questore di Como di ritirare la multa non solo perché nella pratica ammonta a una somma impossibile da pagare per chi è già in una condizione di grave indigenza ma perché rischia di rafforzare l’impressione che Como e le sue istituzioni non abbiano pietà per i poveri in un momento così difficile», commenta Angelo Orsenigo, consigliere regionale del PD. https://www.laprovinciadicomo.it/stories/como-citta/como-la-multa-al-senzatetto-si-e-allontanato-da-casa_1377556_11/

(2)

(3)

(4)

————————————————————————————————————Donna senzatetto incanta il mondo intonando con la sua meravigliosa voce un’aria di Puccini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...