Incredibile! Regno Unito, principessa Marie-Christine von Reibnitz, moglie del principe Michael sviluppa coaguli di sangue dopo vaccino AstraZeneca (sputniknews.com)

Patty Pravo – I giardini di Kensington (LIVE 1995)

Nella mia ingenuità ho sempre creduto che i “potenti” evitassero accuratamente di vaccinarsi sul serio, che si limitassero a farsi iniettare un po’ di fisiologica, tanto per accontentare i sudditi. Macché .. l’inganno mediatico è tale che ci sono cascati persino gli stessi autori della bufala, addirittura ..  il massimo del massimo: la nobiltà britannica!  (*)  non solo .. si lasciano avvelenare con Astra Zeneca ! .. il più plebeo dei “vaccini”, non foss’altro che per il prezzo, roba da cittadini viventi in povertà assoluta. 

Proprio loro .. che conoscono i progetti esoterici dell’élite (loro stessi) e le porte d’ingresso e di uscita da e per i mondi sottili .. : 

.. a meno che  non sia tutto falso .. dall’inoculazione alla … caduta in cura .. oppure è tutto vero e il male ha una causa diversa ? .. per esempio .. in caso il NWO andasse a compimento avremo una sola religione … e tornerebbero alcune valutazioni concernenti il marito della principessa:

È cugino di primo grado della regina Elisabetta II. I genitori hanno scelto per lui il nome Michael in onore di Michele II di Russia, fratello dello zar Nicola II di Russia, cugino del nonno Giorgio V. … Il matrimonio venne fortemente avversato in quanto non solo la baronessa era di religione cattolica romana ma era anche divorziata. Precedentemente ella era stata sposata col banchiere Thomas Troubridge dal quale si era separata nel 1973 e aveva divorziato definitivamente nel 1977, venendo il suo matrimonio dichiarato nullo dalla chiesa cattolica l’anno successivo, due mesi prima del suo matrimonio col principe Michael. Per via dell’Act of Settlement del 1701 che non consente matrimoni di un erede al trono con persone di religione cattolica, il principe Michael ha rinunciato da allora ufficialmente alla successione al trono britannico preferendo sposare la baronessa.[10]Il 26 marzo 2015 però ha riguadagnato i suoi diritti per via del Succession to the Crown Act 2013.

La coppia ebbe due figli i quali entrambi sono ammessi alla linea di successione al trono in quanto sono cresciuti secondo la fede anglicana:

———————————————————————————–

(*)


Regno Unito, principessa di Kent sviluppa coaguli di sangue dopo vaccino Il vaccino AstraZeneca si è difeso per i suoi effetti collaterali, con le autorità sanitarie di tutto il mondo che hanno segnalato dozzine di casi di coaguli di sangue potenzialmente letali nel cervello. Molti paesi hanno temporaneamente limitato l’uso del farmaco o pubblicato linee guida aggiornate per l’uso del preparato.

La principessa Michael di Kent è malata da un mese e soffre di coaguli di sangue dopo aver ricevuto le sue due dosi del vaccino Covid-19 Oxford-AstraZeneca, ha riferito The Sun, citando una fonte vicina alla principessa.

“La principessa non sta bene e si sta curando. È stato un momento preoccupante per coloro che la circondavano. È stato difficile per chi le è vicino vedere la sua sofferenza”, ha detto la fonte.

La principessa, 76 anni, è sposata con il principe Michael di Kent, 78 anni, cugino di primo grado paterno della regina Elisabetta II.

Ha già combattuto con il Covid a novembre, auto-isolandosi a Kensington Palace a West London dopo aver sentito “estrema stanchezza e febbri terribili”. A quanto pare era stata infettata da una governante. La sua diagnosi è arrivata dopo che anche il principe Carlo e il principe William avevano detto di aver contratto il Covid l’anno scorso.

All’inizio di questo mese, le autorità sanitarie britanniche hanno esortato le persone sotto i 40 anni a ricevere un’alternativa al preparato Oxford-AstraZeneca come precauzione “dove praticamente possibile” a causa dei timori di coaguli di sangue.

Il vaccino AstraZeneca ha ricevuto l’autorizzazione completa in Australia e Brasile e l’autorizzazione di emergenza nella maggior parte d’Europa, tra cui Gran Bretagna, gran parte dell’America Latina, Africa, Iran, India e altre nazioni asiatiche. L’uso del vaccino è stato sospeso permanentemente in Norvegia e Malesia e temporaneamente interrotto in diversi paesi europei a marzo dopo dozzine di segnalazioni di complicazioni che coinvolgono coaguli di sangue. Anche Sudafrica, Canada e Indonesia hanno temporaneamente interrotto l’uso per le revisioni della sicurezza prima di dare il via libera, citando la “rara” possibilità di gravi complicazioni.

—————————————————————————————————————————-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...