Il valore della Vita nella civiltà di domani: Italia, Olanda, Gran Bretagna

Il valore della Vita nella civiltà di domani:  … Si tratta di un domani vicinissimo .. oggi è già domani diceva quella canzone .. se perdiamo i valori della religione perdiamo anche quel minimo di dignità dell’essere umano ancora intatta dentro di noi … 

Olanda, nel 2020 una persona ogni 25 è morta di eutanasia

Renovatio 21 traduce questo articolo di Bioedge.

Ecco gli ultimi dati sull’eutanasia nei Paesi Bassi, tratti dal rapporto annuale 2020.

Con 6938 morti per eutanasia, ha rappresentato il 4,12% di tutti i decessi

  • Con 6938 morti per eutanasia, ha rappresentato il 4,12% di tutti i decessi. (Se le 15.000 morti extra stimate per COVID-19 venissero messe da parte, il tasso sarebbe del 4,52%)
  • Ci sono stati due casi di eutanasia per COVID-19 nel 2020.
  • Con un altro caso di eutanasia infantile (un ragazzo di età compresa tra 12 e 16 anni), dal 2002 sono stati sottoposti a eutanasia un totale di 16 bambini di età compresa tra 12 e 17 anni.
  • È entrata in vigore la decisione della Corte Suprema che consente di sedare furtivamente una persona affetta da demenza per garantire la non resistenza all’eutanasia «richiesta» in una direttiva avanzata, con due casi nel 2020.
  • L’abbandono della speranza e l’affermazione della disperazione continuano a essere perseguite come risposta legittima alle persone con malattie mentali. Tra gli 88 casi segnalati per il 2020 era inclusa una donna di 60-70 anni con disabilità intellettiva eutanizzata per depressione.
  • Ci sono stati 235 casi di un «gruppo di disturbi della vecchiaia».
  • Nel 7% dei casi di tentato suicidio assistito con l’ingestione di un barbiturico orale, la morte è stata ritardata e il medico ha somministrato farmaci per l’eutanasia per via endovenosa.
  • Un rapporto completo può essere trovato sul sito web dell’Australian Care Alliance.Michael CookDirettore di Bioedge

Milano, studente 15enne si getta dalla finestra durante il compito in classe di latino

A Milano un istituto salesiano è sotto shock per quanto è successo ad uno studente della scuola, volato giù dalla finestra dell’aula durante una verifica.

Una tragedia inaspettata e che ha lasciato incredulo l’intero istituto quella verificatasi a Milano dove uno studente di circa 15 anni è improvvisamente precipitato dalla finestra della sua aula nel corso di un compito in classe. E’ successo ieri presso l’Istituto Salesiano di via Copernico nel capoluogo lombardo: nell’aula teatro della shockante vicenda situata al secondo piano della struttura si svolgeva una verifica di latino quando – secondo il racconto dell’insegnante che stava supervisionando il compito in classe – lo studente si sarebbe alzato e avrebbe volontariamente scavalcato la finestra, volando nel cortile sottostante. Immediati i soccorsi, chiamati proprio dal docente che parlano di una situazione abbastanza grave: “Ha riportato un trauma maggiore”, dicono gli operatori sanitari in proposito della vittima.

Lo studente, uno dei tanti dell’istituto di Milano, non aveva mai manifestato disagi emotivi o psichici – assicurano professori e genitori – cosa che rende ancora più difficile la comprensione del suo gesto. Inizialmente infatti, i Carabinieri che indagano sulla vicenda non credevano si trattasse di un gesto volontario ma di fronte ad una testimonianza diretta, i militari si sono dovuti ricredere. Le indagini vanno avanti ma per il momento non sono stati trovati bigliettini o messaggi che possano far pensare ad un suicidio programmato, correlazioni con episodi di bullismo o problemi familiari ne altre piste simili, come già accaduto in un caso analogo in cui una studentessa aveva tentato il suicido venendo fortunatamente fermata da una bidella. Nemmeno il rendimento scolastico sarebbe un movente dato che a detta di tutti il ragazzo era uno studente modello di uno dei più prestigiosi istituti di Milano. Resta ancora plausibile la pista di un malessere psicologico dovuto alle restrizioni anti Covid che secondo gli psicologi hanno avuto un impatto devastante sui più giovani: “Molti reagiscono alle restrizioni con crisi di pianto e umore depresso ma poi ci sono anche reazioni emotive estreme: scattare come molle nei confronti delle persone con le quali si convive, e questo riguarda sia i ragazzi che i genitori”, aveva detto in proposito il presidente dell’Osservatorio nazionale per l’adolescenza Maura Manca.

PROVE DI LEGGE ZAN. PREDICATORE ARRESTATO PERCHÉ LEGGE LA BIABBIA: “VERSI OMOFOBI” – VIDEO

Prove di Legge Zan a Londra, dove la polizia ha arrestato un anziano predicatore cristiano per aver fatto “dichiarazioni omofobe” poiché “si era rifiutato di smettere di leggere un passo della Bibbia su come Dio voglia che le famiglie siano guidate da un padre e una madre”.

Ecco cosa accadrà in Italia quando il sedicente Parlamento dovesse approvare il ddl Zan sulla cosiddetta ‘omofobia’.

Nel video dell’arresto, si possono sentire due donne gridare “questo è un paese cristiano” mentre due poliziotti portano via l’uomo, 71 anni.

La polizia ha affermato di aver ricevuto denunce secondo cui il predicatore aveva fatto “commenti presumibilmente omofobici” e lo ha arrestato ai sensi della legge sull’ordine pubblico, che può essere utilizzata con la vaga accusa che qualcuno stia utilizza “un linguaggio offensivo”.

Ovviamente non arresterebbero mai un imam che invitasse a decapitare un omosessuale.

Mentre predicava, l’uomo avrebbe declamato alcuni versi della Genesi relativi al fatto che Dio, nel creare l’umanità, voleva creare anche famiglie guidate da un padre e una madre: “La distinzione all’interno dell’umanità di due soli generi, maschio e femmina, fatta a immagine di Dio, costituisce l’essenza dell’ordine creato da Dio”.

Nel 2021 questo è un commento omofobico, anche se tratto dalle Sacre Scritture.

Ehi, vescovi, siete i prossimi in Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...