Spie. Arrestato capitano di Fregata della Marina Militare: per soli 5000 euro avrebbe rischiato 25 anni di galera. Di Maio. WW3 esercitazioni Usa, Walter Biot

APR1

5000 euro: più che una spia, un simpatizzante!


I CASI SONO 2: 

CASO 1 – O SI TRATTAVA DI SEGRETI DI PULCINELLA .. O  (CASO 1BIS) IL POVERETTO ERA IMPAZZITO  (SE FOSSERO STATE INFORAMAZIONI DA POCO NESSUNO NE AVREBBE FATTO RICHIESTA)

SECONDO IL CORRIERE C’ERA UN MOTIVO DIVERSO .. LA SUA BAMBINA NECESSITAVA DI CURE COSTOSISSIME .. LO DICONO “GLI AMBIENTI MILITARI CHIUSI A RICCIO” .. I MILITARI CHIUSI A RICCIO FANNO PETTEGOLEZZI SULLA SALUTE DI UNA BAMBINA? .. NON E’ CHE COPRONO QUALCHE ALTRO MISFATTO DI ..  E SI PUÒ CREDERE CHE ABBIA ACCETTATO POCHI SOLDI RISCHIANDO 15/25 ANNI DI GALERA .. E DI LASCIARE SOLA LA SUA BAMBINA E GLI ALTRI 3 FIGLI E LA MOGLIE .. LO FA CON “ACCORTEZZA”: RACCOGLIENDO LE MONETINE IN UN UNA SCATOLA DI CARTONE COME UN MENDICANTE?

(…) davanti al computer, che fotografa di nascosto i segreti della nazione per intascarsi sull’unghia 5 mila euro, adesso disorienta molto chi gli voleva bene.

WALTER BIOT ARRESTATO: L’UFFICIALE VENDEVA SEGRETI AI RUSSI. I COLLEGHI: «PER NOI ERA INSOSPETTABILE»

CASO 2 – OPPURE SI VUOL MINARE L’AMICIZIA ITALO RUSSA IN VISTA DELLA PROSSIMA GUERRA  “INDETTA” DAGLI ALLEATI (BIDEN) PER LIBERARE LA RUSSIA DAL DITTATORE PUTIN IL TERRIBILE

—————————————————-

  • ACCADE QUALCOSA DI IMPORTANTE:

—————————————————–

ECCO IL MILITARE CHE AVREBBE VENDUTO SEGRETI AI RUSSI: IL NOME

E’ Walter Biot l’ufficiale della Marina arrestato per spionaggio ieri dai Carabinieri del Ros. L’ufficiale è in servizio presso lo Stato maggiore della Difesa. Il capitano di fregata è stato trasferito in carcere ed è accusato di procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato, spionaggio politico-militare, spionaggio di notizie di cui è stata vietata la divulgazione.

Biot avrebbe ceduto documenti di natura militare in cambio di 5mila euro a un militare delle Forze Armate russe. La Procura militare di Roma ha quindi aperto un fascicolo sul caso. E il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha intanto annunciato l’espulsione di due funzionari russi.  (…)  (seguono, in fine interessanti commenti!)

———————————————————————————-

SPIONAGGIO,CARTE SAREBBERO STATE VENDUTE AI RUSSI PER 5MILA MISERI EURO: CI CREDETE?

Impensabile che una persona sana di mente venda dei documenti classificati per 5mila euro rischiando 25 anni di carcere. Almeno cercate di inventarvele serie queste ‘Pearl Harbour’.Spionaggio,carte vendute per 5mila euro. Cinquemila euro: questa la somma che il militare italiano arrestato per spionaggio avrebbe ricevuto dal funzionario russo in cambio di carte militari classificate, sulle telecomunicazioni. Secondo quanto si apprende,i due si erano accordati anche su una cifra più bassa, circa 4mila euro, per la cessione di documenti avvenuta in passato.(…)

———————————————————————————-

(…) Ministero Esteri russo annuncia ritorsioni: “Espulsione non conforme al livello delle relazioni bilaterali”

Poi però l’espulsione di due diplomatici russi da parte dell’Italia è stata condannata dal ministero degli Esteri russo. L’atto è “non conforme al livello delle relazioni bilaterali” e per questo Mosca esprime “rammarico”, scrive il sito del canale Tv della difesa Zvezda. “Stiamo chiarendo le circostanze di questa decisione”, precisa il ministero degli Esteri, anticipando che saranno annunciate in seguito possibili misure di ritorsione. Il ministero degli Esteri russo dichiara che “possibili passi, in relazione alla situazione non adeguata al livello delle relazioni bilaterali, saranno annunciati in seguito“.

Amministrazione Usa esprime preoccupazione

Intanto la notizia è stata accolta con “preoccupazione” dagli ambienti dell’amministrazione Usa. Fonti di Washington riferiscono all’AdnKronos che le continue attività russe nei Paesi Nato rappresentano sicuramente “un problema” per la sicurezza nazionale dell’Alleanza atlantica. A quanto pare però, i documenti riservati venduti alla Russia dall’ufficiale traditore (per 5mila euro a consegna) non rivestirebbero “un’importanza di particolare rilievo” per la sicurezza italiana e della Nato. Anche se confermano l”attivismo’ di Mosca nei confronti dell’Alleanza. Da parte Usa c’è comunque “piena fiducia” nelle capacità italiane di fare fronte a queste minacce. Come peraltro dimostra l’esito dell’operazione di ieri sera a Roma.

Adolfo Spezzaferro

———————————————————————————-

Martedì sera i sospettati sono stati sorpresi in flagranza di reato dopo il passaggio di documentazione classificata da parte dell’ufficiale italiano, per il quale è scattato l’arresto, in cambio di una somma di denaro, che sarebbe pari a 5.000 euro. I due sono indagati e accusati di reati di spionaggio e rivelazione di segreto.

————————————————————————————————

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...