Arrestato Petr Pavlensky. Aveva denunciato Benjamin Griveaux, pupillo di Emmanuel Macron per l’Eliseo. Marine Le Pen – Giuseppe Sandro Mela 

Petr Pavlensky Griveaux

La notizia di ieri: “Benjamin Griveaux, fedelissimo di Macron, travolto nella corsa all’Eliseo per uno scandalo sessuale”. (*) 
La notizia di oggiArrestato Petr Pavlensky. Aveva denunciato Benjamin Griveaux. Facile la deduzione per l’attento G.S.Mela:

Petr Pavlensky non è un personaggio amabile, in Russia è stato in galera e ne ha fatte ovunque di cotte e di crude. Ma il filmato non viene contestato  .. lui solleva una ragione di purezza (che pretende dal candidato all’Eliseo, direi giustamente .. e non da se stesso .. non volendo diventare Sindaco gli si può concedere). Dice con innegabile senso logico e morale:
 

(..)  “È una questione di principio. È come se qualcuno che fa campagne contro la violenza contro le donne picchia la moglie ogni notte”(..).  “Benjamin Griveaux ha iniziato la sua campagna con una bugia mostruosa, un’ipocrisia disgustosa, ha usato la sua famiglia, sua moglie, i suoi figli per creare un’immagine politica e presentarsi come un’icona per tutti i padri e i mariti di Parigi.” Griveaux ha fatto una campagna per “valori familiari tradizionali” (..)  “l’ipocrisia è diventata la norma in Francia. Non dovrebbe essere considerata normale”.Avendo detto in precedenza al quotidiano Liberation di aver ottenuto le immagini da una “fonte” che aveva un rapporto consensuale con Griveaux, ha rifiutato di divulgare ulteriori dettagli sulle origini del video.

.. con altrettanto innegabile ipocrisia nessun capo di partito lo difende, in Francia. Marine Le Pen fa eccezione: dice che Griveaux avrebbe potuto presentarsi ugualmente!! Ottima risposta! Un po’ sarcastica? .. divertente!?. Del resto anche Macron si è dimostrato numerose volte per quel che è, rimanendo sempre al proprio posto. Conte e Mattarella non lo biasimerebbero.
Macron colpisce tutti i francesi che vorrebero manifestare liberamente il proprio pensiero, pregandolo di andarsene (ci ricorda qualcosa?). I francesi sono arrabbiati ormai da 66 settimane: i nostri media non lo ricordano volentieri, per non turbarci, ma è vero e “l’ipocrisia è diventata la norma in Francia (…) .. così dappertutto:

PREMESSA SULL’AGGIORNAMENTO: 

DIRE LA VERITà=COMPLOTTO; TACERE LA VERITà=PRIVACY; LIVELLO DI CONOSCENZA PERSEGUITO IN FRANCIA=0 … come in gran bretagna, stati uniti .. e da noi!

AGGIORNAMENTO:

Emmanuel Macron, l’ombra del complotto: chi è la ragazza delle foto a luci rosse, intreccio clamoros
C’è una triade sospetta dietro il sexy scandalo che ha colpito Benjamin Grivaux, ex candidato sindaco a Parigi per il partito En Marche del presidente Emmanuel Macron. Era già noto il coinvolgimento di Petr Pavlensky, attivista politico russo che gode di asilo politico in Francia perché perseguitato dal governo. Dal gennaio 2020, Pavlensky ha una relazione con Alexandra De Taddeo, la ragazza a cui Grivaux ha inoltrato i video intimi. Dopo aver diffuso le chat sul suo sito “Pornopolitique”, Pavlensky ha minacciato di pubblicare altri video; tuttavia è intervenuta la polizia arrestando i due con le accuse di “violazione dell’intimità della vita privata” e “diffusione senza accordo di immagini a carattere sessuale”. Ma la coppia non ha agito da sola.

Emerge il ruolo di Juan Branco, consulente legale del noto attivista ed esperto informatico Julian Assange, adesso in custodia in Inghilterra. Branco ha dichiarato alla polizia di aver “dato consigli a Pavlenski prima della pubblicazione dei video”. Un complotto perfetto ai danni del candidato di Macron a cui avrebbero partecipato anche alcuni esponenti dei gilet gialli parigini, tra cui lo studente Maxime Nicolle. In un sabato del 2019, nelle settimane delle proteste, i gilet gialli hanno sfondato con un trattore la porta della sede dell’ufficio dello stesso Grivaux. Il definitivo regolamento di conti è arrivato: i gilet gialli hanno contribuito ad impedire la candidatura del macroniano a sindaco di Parigi.

Emmanuel Macron, l’ombra del complotto: chi è la ragazza delle foto a luci rosse, intreccio clamoroso


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...