Zingaretti fa l’ultimo Pci, in salsa sardina. Il M5S con Luigi Di Maio, Stefano Patuanelli e Francesco D’Uva’ rubano? Lo dice Lorenzo Fioramonti. 

Zingaretti ha un’idea! Vuol fondare un nuovo partito .. Originale! Non tanto? Chiaro? neppure, ma lui spiega:

“Non penso a un nuovo partito, ma a un partito nuovo … “vasto e plurale” “

Capito? No? .. vul farci capire che .. ci son di mezzo le Sardine;

la vignatta di Alfio Kranic !

riferisce ilprimatonazionale (*)  che i 5stelle non collaborano disciplinatamente .. L’eccezionalità del discorso di ‘Zinga sta nel fatto che siamo a 2 settimane dal voto in Emilia e Romagna, di conseguenza sembrerebbe dimostrarsi, oh meraviglia! esser (lui) ancora più sicuro di Salvini dell’agognata ?!? (propria!) sconfitta! .. eppure ci aveva appena sorpresi (galvanizzando i suoi), diceva:

“Salvini il Pd non lo distruggerai mai!”… Nicola Zingaretti scioglierà il Partito Democratico (PD), nascerà il ‘nuovo partito’
..  a meno ché non volesse dire che SPETTA a lui il diritto di precedenza nel distruggere il Partito definitivamente. Vuol dargli personalmente il colpo del KO. Ha i mezzi e le capacità per farlo, gli spetta tale onore. La Storia non finirà mai di ringraziarlo. Una bella notizia, comunque.

E’ vero che il M5S non collabora. E’ troppo simile al PD per poterlo fare, ultimamente somiglia sempre più al “Padre”, soprattutto nel Male. Si, proprio loro, i puri, antesignani delle purissime sardine, Rubano! (almeno, sembra). Dice Lorenzo Fioramonti:

.. in altre parole, ricordate Fantozzi .. e il primo Grillo canterino salterino, “il comunista” (ma non tanto) ?! .. ci aizzava contro il Psi !? Ecco il racconto, visto al contrario:

.. nel frattempo Zinga si sfoga, in Regione la butta sul sesso tradizionale (si, insomma .. maschilista!..ecco):

maschilista! .. e ora si prepara a cambiar le lenzuola .. profumate di rosa e di viola .. sperando di esser subito incoronato Papa

(..) Ida perche ornai quattrhore eran fi nate , Tra fcfla^e rifo, e trapiaceuol motti, E traglifpojìi con maniere grat^r Tra hrindefihprefinti,e pi^i cotti. Le t Quaglie da tauola leuate, S’accendon nuoue torce , e candelotti, E fi me n angli amanti in vna eletta, Eianca^fiefia, e pulita cameretta* Gì. X>oue tra due lenzuola di bucato , che fipeuan di rofe, e di viole. Venere fi corco dal manco lato, E’I Paslorel fènzapik far parole , ch’in vn attimo quafi s’è fpogliato, Bai l’altro fi poso come ella vuole, ( ciò. Scioglie la he da Amor, fanne vnoftrac- . Eponla a C iter e a fitto il fium accio, Hor 2$o De lo Scherno de gli Dei. Horqut fi lafiia al difi:r et o lettore. Confi derar fienzf imbrattar le carte. Ciò che facejfer Venere , e’I paftore, E fi a finita qucfia prima parte.  (..)  https://archive.org/stream/bub_gb_0pW5u3UAfBoC/bub_gb_0pW5u3UAfBoC_djvu.txt

———————————————————————————————————————-1)

(*)


Zingaretti: “Dopo le regionali rinnoverò il Partito Democratico” di Ilaria PaolettiNicola Zingaretti, segretario del Pd,  dichiara a  Repubblica, che dopo le elezioni in Emilia Romagna rinnoverà completamente il partito, convocando un congresso dopo  il 26 gennaio.

“Sardine, forze progressiste …”

“Convoco il congresso, con una proposta politica e organizzativa di radicale innovazione e apertura” dichiara Zingaretti. “In questi mesi la domanda di politica è cresciuta, non diminuita. E noi dobbiamo aprirci e cambiare per raccoglierla. Non penso a un nuovo partito, ma a un partito nuovo, un partito che fa contare le persone ed è organizzato in ogni angolo del Paese…”. Il soggetto politico che Zingaretti ha in mente è “vasto e plurale” che “accolga le istanze della società civile”. Secondo Zingaretti il nuovo progetto dovrà includere “la società civile, i movimenti, le sardine, tutte le forze democratiche, progressiste e ambientaliste”.

“Cultura delle “bandierine”

Afferma ancora il segretario dem: “È inutile che ci giriamo intorno. Non possiamo fare melina fino al 26 gennaio, non possiamo fare ogni giorno l’elenco delle cose sulle quali non c’è accordo nella maggioranza”. “Purtroppo questo è il risultato della cultura delle ‘bandierine’” sostiene Zingaretti “in cui ci si illude di esistere solo se si difende una cosa. Ma io lo dico ogni giorno a Conte e a Di Maio: un’alleanza è come un’orchestra, il giudizio si dà sull’esecuzione dell’opera, non sulla fuga di un solista che casomai dà pure fastidio alle orecchie. Non è tempo di distruggere ma di costruire”.  “Il Pd sta facendo la campagna elettorale per Bonaccini in splendida solitudine” ribadisce Zingaretti sulle elezioni in Emilia Romagna.  Zingaretti: “Dopo le regionali rinnoverò il Partito Democratico”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...