Cronache afro – italiane dal Capodanno 2020: un consuntivo. Brescia, Darfo, Rezzato, Cernusco sul Naviglio, Carugate; L’Aquila, Aielli. 

4 notizie a campione, d’Italia:
A Darfo, nella tranquilla Valcamonica (Brescia) un tunisino, già conosciutissimo da Carabinieri e Polizia, si trovava in un Centro Commerciale. Decide di bersi un ben meritato caffè italiano .. alla fine scopre che il prezzo era aumentato da 1,00 a 1,10 .. per ottenere giustizia .. (come da tradizione inveterata e gradita o almeno piuttosto tollerata dai nostri giudici) .. decide di accoltellare il barista e le forze dell’ordine chiamate nel frattempo dagli altri avventori (in fuga). Come si vede dal link di seguito, il Centro Adamello è dotato di 2 caffè .. uno più “lussuoso”, sia pur non paragonabile per sfarzo ai tipici locali nordafricani, l’altro più “informale”. Non so nulla sui prezzi dei due locali e dove si trovasse il cliente, solo supposizioni.

La seconda news, nel rispetto della Tradizione e del Natale italiano, concerne il grande campione del Brescia Mario Balotelli .. italiano .. africano .. per la sinistra è solo italiano, ma lui stesso dice di essere africo. Alle 06 del mattino, dopo i bagordi del 31 notte, va a sbattere con la sua ‘500 Abarth contro un cancello che si trovava li da tempo.  Purtroppo per le “Rondinelle” Mario anche questa volta non è riuscito a sfondare .. la “rete”: l’auto è rimasta incastrata nel cancello senza superare la linea bianca. Il musetto ne è risultato devastato, purtroppo; per i due occupanti nessun danno. La mattina, dopo una sana dormita il carrattrezzi, comandato da qualcuno, ha fatto il proprio dovere.

Veniamo a una notizia per la quale non è nota l’identità della “vittima”, e dispiace; diciamo che è un altro “bresciano” (di Rezzato) .. si trovava al lavaggio auto .. e improvvisamente si vede scivolare la amata quattro ruote (una Dacia Duster o, secondo alcune fonti, Dacia Sandero, dal nome direi che è giusta la seconda) .. nel Naviglio! .. per una risciacquata completa. Nulla di più.

Tutt’al contrario, a Cernusco sul Naviglio, per l’ennesima volta, delle auto (2) vanno in cenere: Nissan Qashqai e un furgoncino Peugeot Boxer. Il luogo, evidentemente ritenuto adatto dai piromani, Via Giorgio La Pira! Per il resto: un mistero. Si sa solo che i Qashqai erano pastori nomadi iraniani. Colpa di Trump?
Infine una notizia grave ed emblematica. In Abruzzo un marocchino drogato e gravato di espulsione ma presente sul nostro territorio perché in attesa del pronunciamento di Cassazione avverso all’espulsione inflittagli per precedenti reati, provoca un incidente d’auto mentre era al volante di una grossa Alfa 159, uccide una giovane 23enne di Ajelli e ne ferisce il fidanzato di 31.
———————————————————————————

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...