Mattino di Napoli: morti Giuliana, moglie di Peppino di Capri e il tabaccaio Ulderico Esposito

Due titoli dalla pagina web del Mattino di Napoli di oggi (h.21)

  1. uno è stato relegato nelle retrovie: “Napoli violenta, morto il tabaccaio aggredito nella metro di Chiaiano”
  2. l’altro più in evidenza, purtroppo altrettanto triste, ecco il link: Lutto nel mondo della musica: è morta Giuliana, la moglie di Peppino di Capri
Veniamo al caso del povero tabaccaio, da settentrionale razzista,  penso: ‘az*o! ‘sti scugnizzi! violenti! .. ‘a camorra!? .. ma, poi, “entrando” nell’articolo (NON SEMPRE ARRIVO A TANTO .. DI SOLITO PASSO A INFORMARMI SUL NUOVO CENTROCAMPISTA DEL NAPOLI ..) .. SCOPRO che il Mattino si è svegliato un po’, chiarisce meglio: Napoli è violenta (non ci piove), viene confermato dal titolo .. pur tuttavia l’assassino è africano .. africano! .. .. non sarà mica della Swazi .. spero di no .. parente di miss Universiadi di Napoli Violenta?

.. fortunatamente, leggendo oltre, l’autore, Ferdinando Bocchetti, ci fa sapere che l’omicida è nigeri*no. Questo è incitamento all’od*o .. ciò mi meraviglia, data la sua probabile origine campana:

Molto bene invece, e me l’aspettavo, il Sindaco Luigi de Magistris che  sa come ci si deve esprimere:  

“Cordoglio e solidarietà anche dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris: «Sono vicino a nome di tutta la città alla famiglia di Ulderico Esposito, il tabaccaio  aggredito lo scorso 9 giugno all’interno della stazione Chiaiano della Linea 1 della metropolitana. Ne sono affranto e voglio rinnovare a tutti loro la fraterna solidarietà di

tutta Napoli (*). Continueremo a stare accanto alla moglie e ai figli di Ulderico, non saranno mai soli».

(*) l’intera città, senza distinzione .. secondo Costituzione o “costituzione” .. i più robusti come i car*erati, la comunità mafiose autoctone e non, neonati, animali domestici ed edifici pubblici?  tutti, anche il mare

 

Articolo 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale [cfr. XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [cfr. artt. 29 c. 237 c. 148 c. 151 c. 1], di razza, di lingua [cfr. art. 6], di religione [cfr. artt. 819], di opinioni politiche [cfr. art. 22], di condizioni personali e sociali.
E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Chissà come saranno contenti la moglie e il figlio .. ora che il Sindaco non li lascia soli .. magari gli manderà qualche altro n******** .. ..  dunque è accaduto nella linea 1 e non 2 .. anzi vedo che a Napoli ci sono -si- 2 linee, ma la seconda è la linea n. 6. Lascio il compito di approfondire ai più zelanti e, SOPRATTUTTO, intelligenti fra i miei lettori:

Chi volesse saper davvero qualcosa può accedere al sito vox, poco raccomandato ai Dem:

…..   …   …   …   …  …..   …   …   …   …  …..   …   …   …   …  

Una canzone stupenda dedicata a un amore durato tanti anni ..

a proposito dell’altro lutto, c’è qualcuno che ancora non l’ha elaborato e ha forse anche perduto ogni contatto con chi davvero  «A qualsiasi ora, può darci le chiavi del paradiso».

La prima moglie di Peppino .. dice Wiki

Vita Privata:

(..) Nel 1959 conobbe a Ischia la diciottenne torinese Roberta Stoppa, modella principiante con la quale convisse sin da subito. I due si sposarono nel 1961. Sul finire degli anni sessanta i due tuttavia affrontarono un periodo di forte crisi coniugale, che culminò nel 1970 proprio con la nascita del loro primo figlio Igor e con l’inizio di una nuova relazione da parte di Peppino con una giovane studentessa napoletana di biologia, Giuliana Gagliardi, 

oltretutto sorella della moglie di Mimmo Di Francia. Quando alcuni anni dopo Peppino e Roberta divorziarono definitivamente, il cantante instaurò stabilmente la sua storia con Giuliana. I due si sposarono nel 1978 e poco dopo ebbero i due figli Edoardo (1981) e Dario (1986). Giuliana Gagliardi si è spenta il 4 luglio 2019 all’età di 68 anni a causa di un male incurabile.[4]

Nel 1963 partecipa e vince la seconda edizione del Cantagiro davanti a Little Tony, Celentano e Gino Paoli con la canzone Non ti credo. Lo stesso anno scala le classifiche con Roberta dedicata a sua moglie.(..) Peppino di Capri

PEPPINO DI CAPRI – ROBERTA

la foto in alto è tratta da : https://rep.repubblica.it/pwa/venerdi/2018/07/04/news/capri_peppino-200865442/ 

qui:

Peppino di capri, Roberta stoppa, wedding 1961 – ID dell’immagine: P8C7RY
…..   …   …   …   …  …..   …   …   …   …  …..   …   …   …   …  

 allontanandoci da Napoli .. niente cambia: 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...